«Deus ex machina». L’architettura delle grandi strutture e la sua tecnica sperimentale

«Deus ex machina». L'architettura delle grandi strutture e la sua tecnica sperimentale Titolo: «Deus ex machina». L’architettura delle grandi strutture e la sua tecnica sperimentale
Autore: Antonio Tramontin
Editore: Gangemi
Anno edizione: 2004
EAN: 9788849206821

Il nostro tempo è un periodo di transizione… La caratteristica è l’accelerazione che subiscono i processi di trasformazione, che sembra non dare tempo e spazio alla riflessione. Il mondo dell’architettura non fa eccezione, e più che mai nel variegato panorama della produzione "d’autore" che si mostra sulle riviste internazionali, sembra che la moda e l’arbitrio siano gli unici riferimenti possibili. In realtà alcuni fondamentali elementi costitutivi dell’architettura dell’oggi, la grande dimensione, la polifunzionalità, hanno un radicamento nell’architettura del secolo scorso, particolarmente di quel periodo significativo di studi, peraltro troppo poco considerati, che va dagli anni ’30 agli anni ’70.

Potere delle immagini, imma...

Potere delle immagini, imma…

La scelta di Lucca come esempio tipico per lo studio dell’iconografia politica delle città-Stato italiane è davvero originale. Gli studi condotti fino a oggi hanno dimostrato come questa città non volesse essere percepita come entità politica e qu…

Identità mutanti. Dalla pie...

Identità mutanti. Dalla pie…

"Identità mutanti" è una rete di contaminazioni tra universi teorici della mutazione: da Ballard a Cronenberg, da Artaud alla Body Art, e ancora Tsukamoto, Stelarc, i Survival Research Laboratories, macchine biologiche, Brazil, Crash, i …

Grandi strutture per il tem...

Grandi strutture per il tem…

La città contemporanea è caratterizzata dalla presenza di una serie di strutture che compongono il paesaggio urbano e qualificano lo standard della sua dotazione infrastrutturale. Parchi e centri commerciali, parchi a tema, urban entertainment cen…

La città aperta. Storia del...

La città aperta. Storia del…

L’idea che il benessere sociale si radichi nella libertà di ciascuno di utilizzare il proprio bene economico come meglio crede, che tutto il suolo sia ugualmente e naturalmente edificabile, che ogni limitazione di questo diritto naturale debba ess…

La finestra svelata. Leon B...

La finestra svelata. Leon B…

Quali scene primarie lascia intravedere il dispositivo ottico più famoso della storia dell’arte occidentale: la "finestra aperta" albertiana. Che regimi simbolici della visione dissimula il velum attraverso cui il reale viene rispecchiat…

Caravaggio tra le camicie n...

Caravaggio tra le camicie n…

La pietra miliare della critica d’arte, della "rivoluzione copernicana" in materia di civiltà figurativa, nel mezzogiorno, riferita ai "secoli d’oro" della pittura napoletana. Napoli, Castel Nuovo, 1938: la generazione di studi…

Piccoli incontri con grandi...

Piccoli incontri con grandi…

Per quindici anni un giornalista dell’"Espresso" ha incontrato grandi architetti internazionali autori di opere che hanno trasformato l’identità delle città europee e americane: maestri della professione, ammirati e discussi, venerati co…

San Paolo fuori le mura. Da...

San Paolo fuori le mura. Da…

Il complesso romano di San Paolo fuori le mura è un caso paradigmatico del divenire di un edificio che, pur profondamente mutato nel tempo, continua a trasmettere il suo specifico e riconoscibile messaggio di intrinseca, persistente, validità e un…

Catalogo generale delle ope...

Catalogo generale delle ope…

La fantasia di Antonio Nunziante attiva un pensiero pittorico e romantico, che sa indagare e mettere in luce il meccanismo misterioso del sogno, attraverso immagini fuori contesto. Egli è figlio della pittura Metafisica e, forse, l’ultimo dei gran…

L' inganno della scimmia. C...

L’ inganno della scimmia. C…

Il vizio del gioco che ogni notte trascina nel fango Guido Reni, divin pittore della Controriforma; l’avarizia di Michelangelo, controllato speciale dell’Inquisizione; i veleni dell’alchimia che conducono alla morte Parmigianino e la grettezza di …

Lascia un commento