Giuseppe Bottai

Giuseppe Bottai Titolo: Giuseppe Bottai
Autore: Giordano B. Guerri
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2010
EAN: 9788845265723

Giordano Bruno Guerri ha dedicato molto lavoro allo studio del ventennio fascista pubblicando le biografie e i diari dei più noti protagonisti del periodo. Questo libro ha un particolare valore poiché può essere considerato la sua opera prima, dedicata a un personaggio che è stato oggetto di un notevole lavoro di ricerca storiografica da parte dell’autore. Per Guerri, Bottai fu se non "l’uomo migliore del fascismo", uno dei migliori e si distinse per molti aspetti dai discutibili comportamenti degli altri gerarchi fascisti. Mente brillante ma sensibile, Bottai si adeguò alle scelte di Mussolini che almeno fino al 1937 servì con devozione, ma non gli sfuggirono le contraddizioni e la sostanziale cecità del partito. Dal 1937 il suo disgusto per il regime andò crescendo (ciò gli valse la duplice accusa di antifascismo da parte dei fascisti e di opportunismo da parte degli oppositori del regime), ma non ebbe mai la forza di opporsi realmente all’iniquità del sistema e all’atrocità delle leggi razziali. Come in tutte le migliori biografie, Guerri non dimentica di presentare Bottai anche nel suo ruolo famigliare, poiché anche in questo ambito si differenziò dalle altre figure politiche del tempo: rimase legatissimo alla moglie, conosciuta e sposata in giovane età, e in seguito ai figli e ai nipoti. Non gli si attribuiscono le intemperanze erotiche cui indulgevano altri gerarchi, né l’ostentazione di quella virilità tanto comune all’epoca.

Giuseppe Toscanelli. Er dep...

Giuseppe Toscanelli. Er dep…

Fervente patriota, esule a Torino nel 1849-50, simpatizzante garibaldino e uomo politico filounitario fu ininterrottamente deputato al parlamento italiano dal 1860 al 1891 per il collegio di Pontedera e di Pisa, militando prima nella destra storic…

Giuseppe Mazzini. La politi...

Giuseppe Mazzini. La politi…

Chi avesse dubbi sul rilievo del pensiero politico di Mazzini, legga la biografia scritta da Roland Sarti. (Maurizio Viroli, "Tuttolibri"). Un Mazzini diverso. Un racconto vivace e in varie parti coinvolgente. (Arturo Colombo,"Corri…

Giuseppe Prezzolini. L'anar...

Giuseppe Prezzolini. L’anar…

Raccontare l’avventura intellettuale di Giuseppe Prezzolini raccontando la sua vicenda umana. È la sfida di questa biografia che, attraverso i cento anni di vita dell’intellettuale più originale e scomodo del Novecento italiano, rilegge i più impo…

Francesco Giuseppe

Francesco Giuseppe

L’ultimo grande imperatore degli Asburgo, il cui persistente mito tramanda la malinconia di una civiltà, la civiltà mitteleuropea – la musica, la pittura, il pensiero, una certa lenta dolcezza del vivere – è interpretato in questa ricostruzione bi…

Giuseppe Viviani dagli occh...

Giuseppe Viviani dagli occh…

Una lettura insolita, non convenzionale del pittore Giuseppe Viviani; un invito a cogliere le emozioni che le sue opere suscitano. Un’indagine che attraversa tutte le età – dai bambini agli adulti – e fornisce un’interpretazione spontanea e origin…

Giuseppe Massarenti. Una vi...

Giuseppe Massarenti. Una vi…

Giuseppe Massarenti (1867-1950) è stato uno degli "apostoli" del socialismo riformista che in Emilia Romagna e nella pianura padana hanno restituito dignità ai lavoratori della terra. Il comune di Molinella, per merito dell’azione di Mas…

Giuseppe Saragat

Giuseppe Saragat

Questa biografia racconta l’uomo e il politico prima di Palazzo Barberini con l’adesione al Partito socialista unitario di Turati e Treves nella Torino del 1922; il lungo impegno antifascista con l’esilio a Vienna, Parigi e nel sud della Francia; …

Giuseppe Sacchi. Dalle lott...

Giuseppe Sacchi. Dalle lott…

La vita di Giuseppe Sacchi (Mediglia, 1917) avrebbe potuto imboccare sentieri diversi. Il ciclismo professionistico, la magra esistenza di immigrato italiano in Australia, la morte prematura sotto le bombe alleate, o per mano dei nazifascisti dura…

Arte contemporanea: metafis...

Arte contemporanea: metafis…

Metafisica, dada e surrealismo hanno sancito una rottura fondamentale nella tradizione delle avanguardie. Lo scardinamento del rapporto tra segni pittorici e realtà avviato da Giorgio de Chirico e la contestazione purificatrice di dada hanno deter…

Vertigine polare

Vertigine polare

Due mondi agli antipodi, una vertigine comune: la vita polare e la poesia dei ghiacci emergono in ogni pagina ad affascinare il lettore. Da anni, Thierry Suzan viaggia nelle regioni polari, incontra persone, ne percepisce il battito vitale e cattu…

Lascia un commento