Il liberalismo nel Novecento. Da Croce a Berlin

Il liberalismo nel Novecento. Da Croce a Berlin Titolo: Il liberalismo nel Novecento. Da Croce a Berlin
Autore: Corrado Ocone
Editore: Rubbettino
Anno edizione: 2016
EAN: 9788849846560

Il Novecento è stato, per il pensiero liberale, il secolo delle sfide più drammatiche e dagli esiti più tragici. Il pensiero liberale ha dovuto vedersela, nel corso di pochi decenni, con i grandi movimenti totalitari di massa, di destra come di sinistra. È stato il secolo della politica e della militarizzazione delle coscienze, dell’ideologia, della teoria che ha voluto farsi immediatamente prassi, dell’intellettuale militante e "impegnato".

E anche della critica e della crisi dei valori "borghesi", del parlamentarismo, della divisione dei poteri e della rappresentanza.

Tutti questi elementi sono entrati in violenta frizione con la cultura e la prassi liberale. Che la sfida si sia infine conclusa con una vittoria ideale, e anche pratica, del liberalismo non era affatto, nel corso della lotta, un esito scontato. Anche perché gli intellettuali che non hanno "tradito", cioè che non hanno assecondato le pretese del pensiero illiberale, sono stati veramente pochissimi.

Qui se ne individuano cinque, i più importanti, di cui si ricostruisce in modo originale il pensiero: Benedetto Croce, Michael Oakeshott, Karl Raimund Popper, Friedrich von Hayek, Isaiah Berlin. Si tratta di pensatori liberali di enorme statura intellettuale ma molto diversi fra loro per linguaggio, impostazione metodologica e risultati dell’analisi. A conferma della concezione liberale in esso delineata, il volume contiene anche una serie di saggi su vari aspetti del pensiero crociano.

Risorgimento liberale. Il g...

Risorgimento liberale. Il g…

Nato per iniziativa di Leone Cattani, diretto da Mario Pannunzio e poi da Manlio Lupinacci e Vittorio Zincone, "Risorgimento liberale" riuscì ad imporsi come giornale di qualità nel panorama della stampa politica dell’immediato dopoguerr…

Laterza dopo Croce

Laterza dopo Croce

La scomparsa di Croce, con cui la casa editrice si era identificata per tutta la prima metà del Novecento, e l’avvento della democrazia repubblicana segnano per la Laterza due momenti fondanti. Occorreva ripensare la propria identità e il proprio …

Affreschi della modernità. ...

Affreschi della modernità. …

Come e perché mutano ordini sociali fatti per riprodursi eguali a se stessi generazione dopo generazione? Quale cemento tiene insieme società complesse attraversate dalla pluralità delle fedi, delle culture, degli stili di vita, degli interessi? R…

Perché gli intellettuali no...

Perché gli intellettuali no…

Perché così tanti malintesi a proposito del liberalismo, che ha comunque ampiamente dimostrato la sua rilevanza politica, la sua efficacia economica e la sua importanza storica? Come mai così tanti intellettuali lo rifiutano addirittura per princi…

La metamorfosi della rivolu...

La metamorfosi della rivolu…

I processi di trasformazione mondiale che segnarono il contesto di modernizzazione neoliberista degli anni ’80, come l’ampliamento del mercato finanziario, la liberalizzazione dell’economia, la deregulation e la formazione di blocchi economici reg…

Il Novecento. Secolo delle ...

Il Novecento. Secolo delle …

Dalla crisi del liberalismo di fine Ottocento sino agli integralismi degli ultimi decenni, la storia di un secolo sedotto dai totalitarismi. Karl Dietrich Bracher, studioso di storia contemporanea e autore di testi fondamentali sulla Repubblica di…

Berlino. La reinvenzione de...

Berlino. La reinvenzione de…

Berlino ha sempre provocato reazioni contrastanti. È stata detestata da personalità opposte, come Rosa Luxemburg e Konrad Adenauer, per la sua incancellabile impronta prussiana. Ma è stata amata con pari intensità per il suo occidentalismo da lett…

Nel Novecento. Storia, teor...

Nel Novecento. Storia, teor…

Il testo percorre la biografia intellettuale di Mario Tronti (Roma, 1931) dai primi scritti degli anni Cinquanta fino agli interventi teorici più recenti. Una riflessione intrecciata sia con le vicende politiche e sociali italiane sia con il dibat…

Controstoria del liberalismo

Controstoria del liberalismo

Il liberalismo sottolinea il valore positivo della libertà individuale, l’autonomia del singolo, l’opposizione al conservatorismo sociale. Sorto come una giustificazione teorica della necessità della limitazione del potere statale, il liberalismo …

Da Berlino a New York. Cris...

Da Berlino a New York. Cris…

Dopo la vittoria del nazismo, molti scienziati sociali cacciati dalle università, si stabilirono negli Stati Uniti. La loro riflessione sulla natura della sconfitta e del consenso conseguito dal regime hitleriano si saldò, trovandosi nel cuore del…

Lascia un commento