Il verso. Forme e teoria

Il verso. Forme e teoria Titolo: Il verso. Forme e teoria
Autore: Edoardo Esposito
Editore: Carocci
Anno edizione: 2003
EAN: 9788843027460

Ritmo e metro, sillaba e posizione, accento e ictus, scansione ed esecuzione: termini che continuano ad essere usati nel tentativo di descrivere la versificazione e i suoi principi, ma che non sempre hanno presso gli studiosi un’accezione univoca, sia per la difficoltà di definire con precisione gli aspetti prosodici della lingua, sia per la diversa idea di poesia cui ognuno fa implicito riferimento. D’altra parte la metrica, materia tradizionalmente deputata ad occuparsi di queste cose, sterilizza la mobile realtà del verso all’interno di una schematizzazione concettuale che è diventata nel tempo una camicia di forza e che impedisce la visione moderna che già prospettavano i formalisti russi.

Forme del sonetto. La tradi...

Forme del sonetto. La tradi…

Affrontando il complesso rapporto tra modello culturale e realizzazione stilistica, il volume mostra come la scelta di un istituto metrico nasca sempre da una volontà di sabotaggio. Muovendo dalla presentazione delle varietà assunte dal sonetto ne…

Al di qua dell'infinito. La...

Al di qua dell’infinito. La…

I pensieri che Leopardi dedicò allo studio della natura umana sono esaminati attraverso un fitto spoglio delle note dello Zibaldone. L’analisi dei testi fa emergere la drammatica complessità degli interrogativi che scandirono il percorso intellett…

Lo scriba e l'oblio. Letter...

Lo scriba e l’oblio. Letter…

«Lo scriba e l’oblio interroga il destino della letteratura, il suo incessante dialogo con le forme della realtà e con la loro evanescenza, con il tempo che essa si lascia alle spalle e con quello verso cui essa si affaccia senza poterlo afferrare…

Il testo e il mondo. Elemen...

Il testo e il mondo. Elemen…

Tra le parole e le cose esiste uno stadio intermedio, dove le parole esprimono la loro tensione inesausta a diventare cose. L’officina di questa metamorfosi impossibile, e sempre ritentata, si chiama letteratura. Accanto al mondo vero, i testi let…

La veglia di Joyce. Forme d...

La veglia di Joyce. Forme d…

Affermare l’esistenza di una linea sperimentale prettamente irlandese nella letteratura del XX secolo e attribuirne a Joyce la massima espressione, significa affrontare due problematiche fondamentali e correlate: il rapporto degli scrittori irland…

Forme del tragico nel teatr...

Forme del tragico nel teatr…

Questo libro vuole dimostrare che la tragedia come genere teatrale non si è mai veramente dissolta poiché la definizione di dramma moderno non riesce ad includere tutte le anime del ricco patrimonio offerto dal teatro tragico antico e dalla sua ri…

Letteratura della storia. F...

Letteratura della storia. F…

Con la categoria di "letteratura della storia" si propone qui un genere che percorre la tradizione letteraria italiana dall’angolo visuale del ragionamento sulla storia, del suo corso nel tempo e nei testi. Con un’articolazione alternati…

Le leggi dell'universo. La ...

Le leggi dell’universo. La …

Sintesi e fondamento dell’intero poema, il primo libro rappresenta l’ideale introduzione al De rerum natura, in quanto getta le basi della filosofia epicurea, ma rivendica anche con forza il valore pedagogico della poesia. Attraverso un percorso c…

La mappa dell'impero. Probl...

La mappa dell’impero. Probl…

C’è in qualche film un personaggio che interpella un passante: "Sa che ore sono?". "Sì" risponde quello, e continua per la sua strada. Così, quando domandiamo che cosa sia la letteratura, i teorici rispondono che è una funzione…

La teoria dei colori

La teoria dei colori

Opponendosi al progresso della fisica sperimentale di Newton e alla sua teoria cromatica, Goethe rivendica fa centralità dei sensi dell’uomo nell’apprendimento della natura. Nella sua opera lo scrupolo minuzioso dell’osservazione si unisce a un fi…

Lascia un commento