Joe Cahill. Una vita per la libertà

Joe Cahill. Una vita per la libertà Titolo: Joe Cahill. Una vita per la libertà
Autore: Brendan Anderson
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2005
EAN: 9788845234385

Anima della resistenza antibritannica nelle sei contee dell’Ulster, che costituiscono la cosiddetta Irlanda del Nord, Joe Cahill (Belfast 1920-2004) è diventato il capo indiscusso della Irish Republican Army, l’organizzazione che per decenni ha tenuto in scacco uno dei più potenti apparati repressivi, per poi dimostrarsi uno dei più convinti fautori del processo di pace. La sua vicenda non solo ha appassionato milioni di irlandesi, al di qua e al di là dell’Atlantico, ma si è trasformata in un caso esemplare di una passione sconfinata per l’emancipazione, la tolleranza e la giustizia.

Famiglia di ieri, famiglie ...

Famiglia di ieri, famiglie …

Siamo di fronte a una crisi della famiglia o ci sono altri modelli che ne analizzano funzioni e sentimenti? Le categorie con cui interpretiamo i cambiamenti e leggiamo il passato risentono della contrapposizione tra affettività e ragione, sminuend…

Il buon selvaggio. Vivere s...

Il buon selvaggio. Vivere s…

Un messaggio che un mondo diverso può esistere dall’autore del caso editoriale Pecoranera.

Nell’anno di Expo l’idea di una vita secondo natura affascina sempre di più l’uomo moderno. Dal suo rifugio montano, lontano dai clamori …

La sociologia relazionale d...

La sociologia relazionale d…

Georg Simmel è stato il primo teorico che ha fondato la sociologia su una solida ontologia sociale relazionale: la Wechselwirkung (azione reciproca, interazione, reciprocità) è il motore della vita sociale che, in forza della progressiva differenz…

Oltre le frontiere. Frammen...

Oltre le frontiere. Frammen…

Questa è l’autobiografia di un "uomo di frontiera", che ha passato la vita ad attraversare i confini, tra Germania e Inghilterra, tra scienza e politica, tra ricerca e divulgazione, tra imparziale distacco e impegno pubblico. Il racconto…

La vita sullo schermo

La vita sullo schermo

La vita reale e quella sullo schermo sono veramente mondi separati e distinti? Quale influenza ha il rapporto con la macchina sul nostro modo di pensare riguardo l’evoluzione, le relazioni, la politica, il sesso, noi stessi? In quasi vent’anni di …

Le comunità di famiglie. Co...

Le comunità di famiglie. Co…

Le comunità di famiglie appaiono come una forma interessante e possi-bile di coniugare l’esigenza di vivere insieme e condividere un progetto di vita comune con le irrinunciabili esigenze di libertà e di autonomia proprie della modernità. Esse, in…

Turismo e terrorismo jihadi...

Turismo e terrorismo jihadi…

Perché gli intellettuali "critici" hanno denigrato il turismo fino a paragonarlo al terrorismo? Perché le loro categorie di analisi ostacolano la comprensione del terrorismo jihadista? Quali sono i valori liberali della vacanza estiva ch…

Etiopia, lontano dall'Occid...

Etiopia, lontano dall’Occid…

É questo un libro non convenzionale di viaggio e di memorie, ove la narrazione viva di un’esperienza intensa non evita la domanda cruciale: cosa significa vivere in un paese africano, in un continuo confronto con una realtà diversa, lontano dall’o…

I peggiori anni della nostr...

I peggiori anni della nostr…

C’è un filo rosso che, da Craxi a Berlusconi, collega le classi dirigenti della Prima e della Seconda Repubblica: la mala-politica. Sono cambiate le sigle dei partiti ma tutto è come prima, anzi, peggio di prima. Tangentopoli ha ceduto il passo a …

La libertà religiosa in Ita...

La libertà religiosa in Ita…

La religione ha svolto un ruolo di eccezionale rilevanza nella storia d’Italia. Essa è, del resto, tra i diritti e fenomeni sociali più nominati dalla Costituzione italiana. Tuttavia, il percorso del diritto di libertà religiosa continua ad essere…

Lascia un commento