L’ antagonista necessario. La filosofia francese dell’abitudine da Montaigne a Deleuze

L' antagonista necessario. La filosofia francese dell'abitudine da Montaigne a Deleuze Titolo: L’ antagonista necessario. La filosofia francese dell’abitudine da Montaigne a Deleuze
Autore: Marco Piazza
Editore: Mimesis
Anno edizione: 2015
EAN: 9788857532165

Il volume intende ricostruire una serie di mosse concettuali con cui il pensiero occidentale dalla modernità in poi ha affrontato il tema dell’abitudine, servendosi, volta a volta, quale banco di prova, dell’opera di un numero circoscritto di autori significativi. Per tale ricostruzione è stata effettuata un’opzione di campo: si è deciso di condurre l’indagine all’interno della filosofia francese in quanto la riflessione moderna e contemporanea sull’abitudine è impensabile senza il contributo di pensatori come Montaigne, Descartes e Pascal, tra il XVI e il XVII secolo, Maine de Biran e Ravaisson, tra la fine del XVIII e la prima metà del XIX, per giungere, nel corso del Novecento, dopo Bergson, a Merleau-Ponty, Ricoeur, Deleuze, tra gli altri. Il testo traccia un percorso in cui si assiste al dialogo della filosofia con altri saperi, in particolare con quelli delle scienze della natura, dalla fisiologia alla biologia e alla fisica, e con quelli delle scienze umane, dalla psicologia alla pedagogia e alla sociologia.

Bergson e la filosofia berg...

Bergson e la filosofia berg…

"Tanti fraintendimenti che vediamo diffondersi sempre più, o piuttosto un fraintendimento globale visibile che si sta diffondendo sul bergsonismo, sull’antico e sul moderno, sul classico e sul romantico cadrebbe, se ci si decidesse una buona …

Etica ed evoluzione. La fil...

Etica ed evoluzione. La fil…

Quale rapporto c’è tra etica e scienza? È possibile una fondazione scientifica dei principi morali di condotta? Il libro affronta queste domande attraverso l’analisi critica dell’etica evoluzionistica di Spencer, della sua versione "liberale&…

La filosofia dell'istituzione

La filosofia dell’istituzione

Georges Renard (1876-1943) è stato uno dei più significativi esponenti dell’istituzionalismo post-romaniano, ed ha tentato di fare dell’istituzione una categoria filosofica ricollegandola al tomismo della neoscolastica. Nel suo pensiero un ruolo d…

Appunti di filosofia

Appunti di filosofia

Questi Appunti di filosofia sono articoli pubblicati (dal 1954 al 1973) in "L’Educatore Italiano": e formano una sintesi dei temi forse più importanti della sua filosofia. Ritornano così i passaggi peculiari nella teoresi di Bontadini: p…

Senso e origine della doman...

Senso e origine della doman…

Ci ricorda Gadamer come sia stato proprio nello scambiarsi dei ruoli tra interrogante e interrogato, tra sapere e non sapere – uno scambio di ruoli con cui Platone, per primo, ci aveva costretto a fare i conti – a venire in luce il carattere preli…

Questioni di vita, question...

Questioni di vita, question…

La consulenza filosofica è una professione relativamente giovane ma già ampiamente diffusa in Europa e in altri paesi del mondo. Essa è essenzialmente un fare filosofia a due – o, più di rado, all’interno di piccole comunità ricorrendo a quegli &q…

Giustizia e Costituzione in...

Giustizia e Costituzione in…

Negli ultimi decenni del secolo scorso il pensiero politico di Aristotele è stato al centro dell’attenzione in buona parte sulla spinta di quel movimento di pensiero denominato "Riabilitazione della filosofia pratica". In linea generale …

Problemi fondamentali della...

Problemi fondamentali della…

Tra il 1923 e il 1937 il filosofo giapponese Nishida Kitaro tenne una serie di otto conferenze per i membri di una piccola società filosofica attiva nella zona di Shinano (oggi Nagano), nel centro del Giappone. Nelle ultime quattro conferenze di q…

Logica, conoscenza e filoso...

Logica, conoscenza e filoso…

"Soltanto le parole orali o scritte possono essere equivoche, univoche o denominative a differenza dei concetti i quali si attengono al principio d’economia che vieta di moltiplicare il numero degli enti se non per necessità". Guglielmo …

Presenza e immortalità. Tes...

Presenza e immortalità. Tes…

Leggere "Presenza e immortalità" significa immergersi nelle riflessioni di Gabriel Marcel che hanno al centro il mito di Orfeo ed Euridice, vissuto come ricerca indefessa di una presenza perduta. Le pagine del diario scritto durante la S…

Lascia un commento