La nebbia non c’è più. Passeggiata lungo i film di Milano

La nebbia non c'è più. Passeggiata lungo i film di Milano Titolo: La nebbia non c’è più. Passeggiata lungo i film di Milano
Autore: Nazzareno Mazzini
Editore: Mimesis
Anno edizione: 2015
EAN: 9788857530703

Nel cinema Milano c’è tutta: la Milano delle fabbriche, quella delle periferie imprecise, quella dei grandi uffici e dei lavori in corso, quella della Stazione Centrale e dei Navigli, c’è la Milano innevata, brumosa e sporca, la Milano delle fontanelle (le vedove verdi di ghisa col becco a gargolla) e dei giardinetti spelacchiati (un non-luogo molto meneghino), la Milano del traffico stupido e impazzito, dei negozi scintillanti ("com’è bella la città, com’è grande la città…" cantava Gaber), la Milano degli immortali tram cigolanti, la Milano fatta a macchia e a bersaglio, Milano vicina all’Europa ("che banche, che cambi…" e così Dalla), dove buongiorno non vuol dire buongiorno, Milano vecchia e bassa, a ringhiera, Milano ora sempre più verticale, unica Gotham City d’Italia, sempre un po’ diversa, perennemente concentrica, ma spesso confusa e slabbrata. Milano con la nebbia, quella che si tagliava con il coltello e che adesso non c’è più o, meglio, comincia dopo il grande cerchio delle tangenziali. Che nostalgia la nebbia di una volta, quella che ti avvolgeva usciti dal cinema, la sera, perché tu conservassi i ricordi del film e li portassi a casa, senza distrarti guardando le stupide luci della città. La nebbia non c’è più.

Da "Gli uomini che mascalzoni" del 1932 ai giorni nostri, tra ricordi e approfondimenti, i film di Milano.

I protagonisti. La recitazi...

I protagonisti. La recitazi…

Come recitano i protagonisti del cinema contemporaneo, quali figure incarnano attori e divi incaricati di rappresentare la crisi del personaggio di finzione nel complesso scenario attuale? Mentre la tecnologia digitale riconfigura fisionomie e pre…

I film nel cassetto

I film nel cassetto

Dopo "Fare un film è per me vivere", questo secondo volume del "progetto Antonioni" comprende una scelta di soggetti di film mai realizzati. "Terra verde", "Stanotte hanno sparato", "Le allegre ragazze …

Milano, città dello spettac...

Milano, città dello spettac…

Dopo una introduzione riservata alla storia dei teatri milanesi tra Otto e Novecento e al ruolo che essi svolsero nel panorama dello spettacolo cittadino, la prima parte del volume raccoglie i contributi dedicati dall’autore al Piccolo Teatro. La …

Il Farinotti 2016. Dizionar...

Il Farinotti 2016. Dizionar…

In occasione della ventesima edizione, “il FARINOTTI” non è stato semplicemente aggiornato, ma è stato anche ampiamente rivisto. Perché? Per aggiornare il giudizio su titoli che oggi sono stati rivalutati come di culto, pur non apparendo come folg…

What burns (never) returns....

What burns (never) returns….

Trattare di "Lost and Found Films" significa occuparsi di film perduti ma anche di intere filmografie sconosciute, orfane, ritrovate. Significa anche occuparsi di un paradosso, perché il film continua a esistere anche quando è scomparso:…

Da Aristotele a Spielberg. ...

Da Aristotele a Spielberg. …

Aristotele e "Ladri di biciclette", Bacone e Steven Spielberg, Descartes e "La finestra sul cortile", sono alcuni degli intrecci che attraversano questo libro. Partendo dal presupposto che la filosofia non può essere concepita …

Woody Allen. Tutti i film

Woody Allen. Tutti i film

Il libro presenta un profilo biografico e un’intervista esclusiva di Woody Allen, oltre a un’analisi critica dei suoi film, da "Prendi i soldi e scappa" del ’69 al recentissimo "Bullets over Manhattan", presentato all’ultima Bi…

Introduzione al linguaggio ...

Introduzione al linguaggio …

Il volume si propone quale punto d’inizio per lo studio del cinema, fornendo al lettore le nozioni e le conoscenze di base e tentando al contempo di instillare curiosità e interesse per futuri approfondimenti. A partire dall’inquadratura, il testo…

Hitchcock. È possibile gira...

Hitchcock. È possibile gira…

Innumerevoli sono stati i tentativi di rifare i capolavori del maestro del brivido, ma con scarsi risultati. L’Hitchcock’s touch, quel quid indefinibile che determina la grandezza degli originali, sparisce sempre anche nei remake migliori. Emblema…

Il conservatorio di Milano ...

Il conservatorio di Milano …

Questo volume ha avuto origine dall’urgenza di aggiornare Milano e il suo Conservatorio. 1808-2002, edito da Skira nel 2003, in vista delle celebrazioni per il bicentenario e, al tempo stesso, dall’esigenza di produrre un nuovo libro che potesse g…

Lascia un commento