La visione di Bergson. Tempo ed esperienza del limite

La visione di Bergson. Tempo ed esperienza del limite Titolo: La visione di Bergson. Tempo ed esperienza del limite
Autore: Riccardo Roni
Editore: Mimesis
Anno edizione: 2015
EAN: 9788857528878

La mente, nella cultura filosofico-scientifica occidentale, è stata per lungo tempo rappresentata come un sistema di specchi installati di fronte a una realtà in progressione dinamica. Come potrebbe uno specchio – costitutivamente estraneo alla realtà che fronteggia – riflettere di questa non solo immagini superficiali, ma anche configurazioni in grado di riprodurre fedelmente i processi interni, non visibili, della sua formazione? Dopo Kant ed Hegel, Bergson attinge ad un "pensiero-limite" che gli consente di leggere il mondo della coscienza come un modo d’essere "estremo". Guardando con coraggio nei fondali oceanici del "moi profond", Bergson inaugura un originale percorso di riscoperta dell’assoluto nel limite spazio-temporale del "moi social" attraverso un nuovo modo di vivere il tempo e il rapporto mente/corpo. In questa cornice, il distacco del soggetto dalla realtà intuita mediante l’atto della visione, consente a Bergson di sviluppare l’indagine dello sfondo virtuale della percezione e dei suoi universi di senso anteriori. Agli occhi del filosofo, il fenomeno anomalo della "vision panoramique des mourants" acquista così la funzione di ricordare al soggetto che le proprie azioni devono essere prese sul serio, perché tutto ciò che egli è stato e che sarà si conserva fatalmente nel ricordo, fino all’ultimo istante di vita…

Il limite dell'utile

Il limite dell’utile

Oltre che dell’eros e dell’eccesso, Georges Bataille fu anche un singolare teorico dell’economia, ed è in questo ambito delle sue speculazioni che si situano alcune delle sue scoperte più preziose. Non diversamente da Ricardo e da Marx, egli vedev…

Breve apologia dell'esperie...

Breve apologia dell’esperie…

I temi della fruizione dell’opera d’arte e il suo ruolo all’interno della società sono non soltanto ancora attuali ma dotati di una centralità sempre maggiore, alla costante ricerca di risposte e chiarimenti. Dopo il tramonto delle estetiche &quot…

L' umano alla prova. Sogget...

L’ umano alla prova. Sogget…

Legami, identità, limite. Non è aria, a quanto sembra, per queste categorie. Nell’antropologia come nella pedagogia, il trend sembra più indirizzato verso il culto dell’autoreferenzialità, l’elogio della diversità, l’incentivo dell’apertura illimi…

La cultura del male. Dall'i...

La cultura del male. Dall’i…

Uno stile filosofico tutt’altro che minoritario nel pensiero contemporaneo interpreta l’ora presente, e il presente intemporale definito dall’espressione "natura umana", attraverso le nozioni di male e di crisi. La pervasività di questa …

Etica ed esperienza. Levina...

Etica ed esperienza. Levina…

Il testo – il primo dell’autore tradotto in lingua italiana – si compone di una serie di saggi sui risvolti etico-politici del pensiero di Emmanuel Lévinas. In particolare intende ribadire come l’etica levinasiana non vada confusa con una filosofi…

Il tabù delle fave. Pitagor...

Il tabù delle fave. Pitagor…

Il tabù delle fave di Pitagora si può comprendere solo se viene legato alla sua filosofia. Ciò che contaminava e ciò che invece era puro non era un fatto isolato, ma si riferiva ad un sistema di pensiero complesso. La contaminazione era tale poich…

Corpo dicibile. L'uomo tra ...

Corpo dicibile. L’uomo tra …

Nel tentativo di definire la complessa realtà umana, l’antropologia filosofica del XX secolo ha cercato di risalire agli elementi strutturanti dei linguaggi corporei, esplorando ambiti poco considerati da quelle prospettive che per lungo tempo han…

Con l'altro e per l'altro. ...

Con l’altro e per l’altro. …

La pienezza dell’essere dell’uomo è nell’incontro dell’io con l’altro, nella condivisione della comune umanità. Legato all’io da uno rapporto di somiglianza e di prossimità e partecipe di uno stesso destino umano, l’altro non potrebbe mai essere o…

Tempo e identità. La dinami...

Tempo e identità. La dinami…

L’opera di Flavio Cassinari si propone di indagare come l’identità, singolare e collettiva, si costituisca attraverso la percezione del tempo e come ciò avvenga, in società antiche e moderne, attraverso due diverse modalità, la ragione storico-cri…

Tempo senza divenire

Tempo senza divenire

Tempo senza divenire è il testo della conferenza tenuta da Quentin Meillassoux l’8 maggio 2008 presso la Middlesex University di Londra. Lo scritto è stato rivisto con l’autore prima di essere tradotto dall’inglese. Il volumetto si completa con un…

Lascia un commento