Metodologie informatiche e discipline umanistiche

Metodologie informatiche e discipline umanistiche Titolo: Metodologie informatiche e discipline umanistiche
Autore: Francesca Tomasi
Editore: Carocci
Anno edizione: 2008
EAN: 9788843043033

Quale vincolo lega le discipline umanistiche all’informatica come scienza dell’informazione? Quale rapporto sussiste fra le "humanae litterae" e una disciplina che si occupa di forme di rappresentazione, trattamento ed elaborazione dell’informazione? Il connubio non coinvolge i soli aspetti strumentali di uso della macchina informatica. Obiettivo del volume è ragionare su aspetti e settori della ricerca umanistica che possono essere ripensati alla luce dei presupposti teorici, metodologici e tecnici della scienza dell’informazione: dal concetto di informazione alla sua formalizzazione, dalle reti ai sistemi di basi di dati, dai linguaggi di markup agli ipertesti e ai sistemi multimediali. Ma è soprattutto sull’elaborazione dell’informazione che si concentra la "computabilità umanistica": dal trattamento automatico del linguaggio naturale al Web semantico, dai metadati alle biblioteche digitali.

La differenza insegna. La d...

La differenza insegna. La d…

Il libro – dovuto alla passione e all’impegno di molte autrici e frutto dell’incontro e della collaborazione tra scuola e università – fa seguito a numerosi dibattiti, a un appello sulla stampa a proposito dell’ultimo concorso a cattedra e al Conv…

Analisi e gestione dei risc...

Analisi e gestione dei risc…

Nel corso di quest’ultimo decennio l’imprenditoria mondiale ha dovuto affrontare una serie di fenomeni di natura socio-economica che stanno rendendo la realtà operativa sempre più complessa. La globalizzazione dei mercati, l’accelerazione nello sv…

Come studiare la città dal ...

Come studiare la città dal …

Il volume intende costituire un contributo allo studio della città in chiave sociologica. Lavorando "dal di dentro": in quanto raccolta mirata e diretta di situazioni di diverso spessore. Con riferimento ai molteplici ambiti nei quali l’…

Attori locali e pianificazi...

Attori locali e pianificazi…

Riconoscere ed integrare nelle politiche del territorio le istanze delle comunità locali significa mettere in relazione, nel processo decisionale, le scelte di piano con le preferenze, i bisogni condivisi, dei membri di queste comunità, che non si…

Lo zio Tom è morto

Lo zio Tom è morto

Un testo rimasto inedito fino ad oggi, cui Fernanda Pivano ha lavorato per anni e in cui racconta con passione il cuore nero degli Stati Uniti. Dalla tratta degli schiavi ai primi movimenti abolizionisti dopo la Rivoluzione, la cultura afroamerica…

Jazz. Istruzioni per l'uso....

Jazz. Istruzioni per l’uso….

È il 1938: Benny Goodman e la sua Big Band si esibiscono alla Carnegie Hall di New York, tempio della musica "colta" È la consacrazione del jazz, un linguaggio nuovo e inventivo, una musica che si suona "a braccio", improvvisat…

Il Duomo di Monreale. Lo sp...

Il Duomo di Monreale. Lo sp…

Il Duomo di Monreale è una delle testimonianze più impressionanti di quella stagione artistica straordinaria che la Sicilia visse nel XII secolo. Un patrimonio artistico di eccezionale bellezza mai documentato prima d’ora con tale ampiezza di imma…

Tobin tax. Perché una tassa...

Tobin tax. Perché una tassa…

Consigliere economico di John Kennedy, premio Nobel per l’economia nel 1981, James Tobin non era certo un militante no global. Eppure il suo nome si è involontariamente legato al movimento altromondialista per la famosa Tobin tax. Una proposta di …

Vite da film. Il film biogr...

Vite da film. Il film biogr…

Come può un film pretendere di dare conto di un’intera esistenza? Di ripercorrere la sua indefinita successione di attimi, ore, giorni? Di pronunciare l’ultima parola sull’umana vicenda di un individuo? Eppure, ogni anno, fra i film hollywoodiani …

Tempo e linguaggio. Introdu...

Tempo e linguaggio. Introdu…

Le nozioni temporali hanno un ruolo preminente nel linguaggio, come dimostra l’esistenza di specifici strumenti morfologici quali la flessione verbale, che permette di localizzare gli eventi nella dimensione del passato, del presente o del futuro….

Lascia un commento