Per la storia del termine persona

Per la storia del termine persona Titolo: Per la storia del termine persona
Autore: Friedrich A. Trendelenburg
Editore: Morcelliana
Anno edizione: 2015
EAN: 9788837228347

Il contributo di Trendelenburg alla revisione del sistema hegeliano passa attraverso lo studio critico della storia della filosofia, coniugando analisi filologica dei classici ed elaborazione di una filosofia propria. Il testo "Per la storia del termine persona", un manoscritto del 1870 pubblicato solo nel 1908, è un esemplare scavo storico-filosofico sul formarsi del concetto di persona che rientra nella sua concezione organica dell’etica, di cui fanno parte non solo i diritti del singolo, ma anche lo stato, la società. La doppia matrice del termine – filosofica e teologica – è rintracciabile già nella filosofia antica greco-romana e si riflette, pur con diversi percorsi, nel pensiero giuridico sino ad oggi. Per comprendere questo intreccio l’autore chiave è Kant, nel quale si trovano nodi tematici – come dignità, dialettica mezzo-fine – in cui ha origine, e può avere nuovo sviluppo, il concetto moderno di persona come soggetto etico-giuridico.

Breve storia dell'ontologia

Breve storia dell’ontologia

Che cos’è l’esistenza? Ci sono gli universali? Qual è la natura degli oggetti materiali del mondo che ci circonda? E, infine, le cose hanno un’essenza? Questi quattro interrogativi sono al centro dell’attuale dibattito filosofico e in particolare …

Jacob Burckhardt. L'uomo ne...

Jacob Burckhardt. L’uomo ne…

Karl Löwith e Jacob Burckhardt, un grande filosofo del Novecento di fronte all’autore di opere capitali quali "La civiltà del Rinascimento in Italia" e "L’età di Costantino il Grande". Un confronto ricco e stimolante tra due fi…

Dall'impolitico all'imperso...

Dall’impolitico all’imperso…

Roberto Esposito è uno dei pensatori che negli ultimi anni ha portato la filosofia italiana al centro dell’interesse internazionale. Questo libro, introdotto da un saggio ricostruttivo di Matias Saidel, riunisce quattordici conversazioni con l’aut…

Il senso della realtà. Stud...

Il senso della realtà. Stud…

"L’arte non è giornalismo e non è ammaestramento morale. Ma il suo essere arte non la rende (o meglio, non rende l’artista) irresponsabile." (I. Berlin) Il volume raduna saggi scritti fra il 1953 e il 1972. Introduzione di Patrick Gardiner.

Aristotele. Prime linee di ...

Aristotele. Prime linee di …

Un Aristotele dialettico, sfaccettato, quasi "platonico", considerato nella pienezza dell’interazione tra la sua figura storica e la sua persona filosofica: questo è l’inatteso ritratto che Werner Jaeger ricostruisce a partire dai testi …

Filosofia della bugia. Figu...

Filosofia della bugia. Figu…

La menzogna si confronta, per definizione, con il concetto di verità e con quello di libertà, con i campi del sapere e con quelli del potere. Tuttavia, il problema della bugia non è riducibile alle questioni della moralità, a un valore regolativo …

Ermeneutica, etica, filosof...

Ermeneutica, etica, filosof…

L’ermeneutica filosofica di Gadamer rappresenta senza dubbio uno dei capisaldi del pensiero contemporaneo. Come tutte le concezioni filosofiche di portata generale, anch’essa si presenta come una costruzione estremamente complessa e ramificata, mi…

Breve storia del soggetto. ...

Breve storia del soggetto. …

Nel titolo di questo volume compaiono due termini, soggetto e storia. È ragionevole domandarsi quale sia il legame che li unisce. Un interrogativo che racchiude una serie ulteriore di questioni: esiste qualcosa come una storia del soggetto? E poi:…

Breve storia dell'estetica

Breve storia dell’estetica

Il testo presenta i principali momenti della storia della disciplina a partire dall’antichità, momento in cui ha acquisito consapevolezza della sua unitarietà. Avvicinandosi all’età moderna il discorso si estende alle questioni estetiche aperte da…

Metafisica e storia della m...

Metafisica e storia della m…

"L’aspirazione alla libertà si mostra come il vero stimolo per lo sforzo della conoscenza scientifica, essa si mostra ugualmente e anche più chiaramente negli stimoli che costituiscono non solo l’agire del singolo, ma anche e soprattutto quei…

Lascia un commento