Ritorno a Kabul

Ritorno a Kabul Titolo: Ritorno a Kabul
Autore: Aziz Hakimi
Traduttore: C. Serretta, M. Rinaldi
Editore: Newton Compton
Anno edizione: 2015
EAN: 9788854175327

Estate 1980. Un anno dopo l’invasione russa dell’Afghanistan, il piccolo Delawar gioca spensierato con il suo amico Nasim. Saranno i toro ultimi giorni insieme: i soldati sovietici, infatti, hanno accusato gli uomini del villaggio di aiutare di nascosto i mujaheddin e hanno ucciso suo padre davanti ai suoi occhi e a quelli della madre Jamila. Chi non muore, scappa. 1989. Stabilitosi con la madre nella Kabul infestata dai talebani, Delawar, dopo essere sopravvissuto a un drammatico incidente, è diventato un uomo rispettato, mercante di ferrivecchi, tra cui bombe disinnescate, pezzi di carri armati, armi. Ma un giorno i talebani lo arrestano con l’accusa di vendere armi ai mujaheddin e passa due mesi nella famigerata prigione di Pul-i Charkhi, dove viene torturato dai suoi aguzzini, tra cui lo spietato Mullah Mansur. E quando finalmente riesce a fuggire dal carcere e fa ritorno a casa, scopre un’altra terribile circostanza: sua moglie, la combattiva e dolce Ghazal, incinta del loro primo figlio, è scomparsa. Inizia così la sua disperata ricerca, che lo porterà in circostanze tragiche a ritrovare il suo amico d’infanzia. Mentre Delawar percorre il suo cammino, il mondo si avvicina alla catastrofe che lo sconvolgerà, all’evento fatale del nuovo millennio: gli attentati alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001.

Ritorno a Kiward Station

Ritorno a Kiward Station

Gwyneira McKenzie era arrivata da Londra in Nuova Zelanda come giovane sposa piena di entusiasmo e di stupore. Aveva scoperto una terra ricca di fascino nella quale radicarsi, fondare una fattoria, costruire un nuovo destino. Ora è la volta della …

Ritorno a Riverton Manor

Ritorno a Riverton Manor

Riverton Manor, Inghilterra 1924. È la festa di inaugurazione della sontuosa dimora degli Hartford, e il fragore di uno sparo si confonde con i botti dei fuochi d’artificio che illuminano il cielo. Il poeta Robert Hunter giace senza vita nei press…

Essere amiche a Kabul

Essere amiche a Kabul

A volte, è dai più grandi insuccessi che nascono imprese straordinarie. Lo sa bene Sunny, che ha lasciato gli Stati Uniti, dove si sentiva una fallita, per ritrovare se stessa in Afghanistan. Adesso, il caffè che gestisce a Kabul ha il sapore di c…

Ritorno a Nightside

Ritorno a Nightside

Siamo di nuovo immersi nello strano e inquietante mondo di Nightside. Questa volta John Taylor viene ingaggiato da un emissario del Vaticano per occuparsi di una missione ben remunerata: trovare l’Empio Graal, che a quanto pare è finito proprio a …

Prode mondo nuovo-Ritorno a...

Prode mondo nuovo-Ritorno a…

Si tratta del celebre "Prode mondo nuovo" di Aldous Huxley, un’opera di distopia politica che non necessita di presentazioni. Scritto nel 1932, con il dominio totalitario stalinista instaurato soltanto da pochissimi anni e il nazismo hit…

Ritorno a Parigi

Ritorno a Parigi

Dall’autrice del best seller Un favoloso appartamento a Parigi.

Dopo aver perso il fidanzato in guerra, Laurel Haley ha accettato un lavoro in Inghilterra nella speranza che la lontananza possa almeno in parte lenire le s…

Van Gogh. Un grande fuoco n...

Van Gogh. Un grande fuoco n…

31 capolavori di Van Gogh accostati a citazioni folgoranti nelle quali emerge tutto il suo dramma, quel fuoco nel cuore che della vita di Van Gogh è il tratto dominante. Con i colori Van Gogh ha cantato un esultante inno di lode alla bellezza del …

Se l'universo brulica di al...

Se l’universo brulica di al…

Se ci sono 400 milioni di stelle nella nostra sola galassia, e forse 400 milioni di galassie nell’Universo, è ragionevole che là fuori, in un cosmo che ha 14 miliardi di anni, esista o sia esistita una civiltà avanzata almeno quanto la nostra. Se …

I grandi amici

I grandi amici

Un’autobiografia non è soltanto la testimonianza di un vissuto personale, ma anche un documento storico che analizza le multiformi relazioni sociali e culturali del protagonista. In quest’opera Raissa Maritan fa la storia della sua vita con Jacque…

La cultura spirituale di Ba...

La cultura spirituale di Ba…

A partire dal IV millennio a.C. la civiltà babilonese fu culla dell’astronomia e dell’astrologia, lasciando un importante retaggio alle civiltà che seguirono. Secondo l’autore, non c’è differenza tra religione e cosmologia, la terra era lo specchi…

Lascia un commento