Soldi di razza. L’economia multietnica in Italia

Soldi di razza. L'economia multietnica in Italia Titolo: Soldi di razza. L’economia multietnica in Italia
Autore: Massimiliano Melilli
Editore: Editori Riuniti
Anno edizione: 2006
EAN: 9788835958277

Oggi in Italia vivono più di tre milioni di immigrati regolari: un milione e mezzo di operai; trecentomila agricoltori di cui la metà impiegata in nero; centoventimila titolari di piccole e medie imprese.

E poi un esercito di colf, badanti e baby-sitter: 400.

000 secondo il ministero del lavoro, almeno il doppio per la Caritas. Ma accanto alla luce del lavoro onesto esiste un cono d’ombra di economia illegale: traffico internazionale di stupefacenti, racket della prostituzione, commercio di organi, clan che gestiscono il lavoro di colf, badanti, baby-sitter, mendicanti. Una dimensione di micro e macrocriminalità destinata a crescere anche se il rapporto crimine-immigrazione in Italia, è tra i più bassi a livello europeo. L’autore ha visitato luoghi e comunità di stranieri, ascoltato le loro storie e visto da vicino i loro mondi. Sullo sfondo, la scoperta di un’economia che incide sul Pil nazionale ma anche sul malaffare e sull’attività delle Procure antimafia. Uomini, storie, numeri nell’Italia eredità della Bossi-Fini.

Delitti e stragi dell'Itali...

Delitti e stragi dell’Itali…

Molti, moltissimi sono i crimini perpetrati durante il fascismo: dagli omicidi politici alle leggi razziali, dai rastrellamenti alle deportazioni. E numerosi furono anche i delitti riconducibili alla criminalità comune (quelli a sfondo sessuale, q…

Il Dio di Machiavelli e il ...

Il Dio di Machiavelli e il …

Né ateo né pagano, come lo ha interpretato tanta parte degli studi, il Machiavelli di Viroli trova il suo Dio nel cristianesimo repubblicano che viveva a Firenze. Una tradizione fondata sul principio per cui il vero cristiano è il buon cittadino c…

La catastrofe della politic...

La catastrofe della politic…

La catastrofe della politica che dà il titolo al volume è quella avvenuta in Italia negli ultimi anni, quando sempre più l’etica e il diritto hanno sottratto spazi alla politica, senza peraltro che il rispetto delle leggi e la moralità pubblica e …

Avanti popoli! Piazze, tv, ...

Avanti popoli! Piazze, tv, …

C’è un boom dei "popoli", dall’antesignano popolo dei fax fino a quello delle donne in piazza nel 2011, al popolo viola e molti altri affini. La formula dilagata negli ultimi anni in Italia è più di un semplice tic giornalistico. Al popu…

Lontane, vicine. Le relazio...

Lontane, vicine. Le relazio…

Il libro ripercorre la storia delle relazioni tra Cina e Italia che nel nostro paese è spesso conosciuta in modo frammentario e superficiale. Eppure, se si guarda quantomeno all’ultimo secolo o poco più, i contatti e gli scambi politici, economici…

Le relazioni pubbliche e il...

Le relazioni pubbliche e il…

Nel nostro paese solo negli ultimi anni le relazioni pubbliche hanno conosciuto una forte attenzione, divenendo oggetto di ricerca universitaria e di un numero crescente di corsi di laurea e master. Numerose organizzazioni private e istituzioni pu…

Permesso di soggiorno. Viag...

Permesso di soggiorno. Viag…

Tratto dal programma di Radiouno, il libro raccoglie storie di immigrazione: di successi, di insuccessi, di nostalgia, ma anche le feste, i rituali, la cucina, la letteratura, l’arte, la danza, la musica dei paesi da cui provengono le migliaia di …

L' Italia borghese di Longa...

L’ Italia borghese di Longa…

Leo Longanesi nell’ultima fase della sua vita, trascorsa a Milano, dove diede vita anche all’omonima casa editrice, fondò e diresse "Il Borghese". Durante la sua direzione la rivista mirò a dare visibile rappresentanza alla borghesia ita…

L' Italia, gli Stati Uniti ...

L’ Italia, gli Stati Uniti …

"I paesi che accettarono il piano Marshall si composero in un blocco ispirato a un comune obiettivo, consentendo all’amministrazione americana di vantare il più grande successo della sua azione internazionale nel dopoguerra. Il piano è rimast…

I 57 giorni che hanno sconv...

I 57 giorni che hanno sconv…

23 maggio 1992: il giudice Falcone muore nella strage di Capaci, il più cruento attentato dinamitardo organizzato dalla mafia negli ultimi anni, in cui persero la vita anche la moglie Francesca e tre uomini della scorta. Cinquantasette giorni dopo…

Lascia un commento