Zero il robot

Zero il robot Titolo: Zero il robot
Autore: Aldo Nove,Maria F. Tassi
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2008
EAN: 9788845261183

I robot non sono quei pupazzi metallici, tendenzialmente violenti, con le antenne, che aggrediscono gli uomini cattivi. I robot stanno in un mondo che non è né di qua né di là del mondo vero, ma a metà, come le persone eccezionali, che sanno stare a metà, tra fantasia e conoscenza, genio e modestia (come Rita Levi Montalcini o Margherita Hack, dice Aldo Nove). II mondo dei robot è un mondo dove le cose sono più sfumate, dove non c’è la "dura realtà" separata dalla molle fantasia, dove non ci sono centro e periferia rigidamente separati (come nel mondo vero in cui c’è la periferia degli anziani o quella dei bambini). Per entrare in contatto col mondo dei robot basta ascoltare certi bambini, perché i robot appaiono ai bambini, ad esempio quando hanno la febbre. Il primo robot apparso si chiama Zero, è apparso a Macerata e qui Aldo Nove ce ne racconta la storia…

La scuola dopo le nuove tec...

La scuola dopo le nuove tec…

Il computer, inserito in questi ultimi anni con massicci investimenti un po’ in tutte le scuole del mondo, non è stato determinante per la trasformazione dei parametri dell’ambiente scuola, finendo per collocarsi disciplinatamente sui banchi di un…

Statica e dinamica nel nego...

Statica e dinamica nel nego…

La monografia, nel sottoporre ad analisi il fenomeno simulatorio, si sviluppa nello studio delle interferenze che in argomento corrono tra la teoria della simulazione e quella dell’apparenza giuridica, tra la teoria della simulazione e quella del …

Chiesa e pedofilia. Una fer...

Chiesa e pedofilia. Una fer…

La pedofilia di preti e di religiosi e il modo con cui il problema è stato gestito – al di là dello tsunami mediatico che ha provocato – è certamente una ferita aperta nella vita della Chiesa. Questo saggio si propone di riflettere sul problema in…

Quella sua maglietta fina. ...

Quella sua maglietta fina. …

Quattro ragazzi e quattro ragazze che intrecciano storie e aneddoti paradossali e divertenti. Tratto da una storia vera. Riproduzione a richiesta.

La valutazione delle partec...

La valutazione delle partec…

La crescente diffusione del "gruppo pubblico" per la gestione dei servizi di interesse collettivo, ha portato alla luce una serie di problematiche di rilevante impatto nei documenti contabili delle Amministrazioni pubbliche che svolgono …

Frutta e verdura sottovetro

Frutta e verdura sottovetro

In un’epoca in cui mangiar sano è sempre più sentito come necessità, le conserve sottovetro sono parte fondamentale del progetto "salute a tavola". Per poter gustare tutto l’anno frutta e verdura nella pienezza del loro sapore e al megli…

Lo scalpellino

Lo scalpellino

Al largo di Fjällbacka, nella nassa di un pescatore a caccia di aragoste rimane impigliato il corpo senza vita di una bambina. Nei suoi polmoni ci sono tracce d’acqua dolce e sapone: qualcuno l’ha annegata in una vasca da bagno prima di gettarla i…

Working with economics and ...

Working with economics and …

Working with Economic and Business English è rivolto agli studenti italiani che frequentano i corsi di lingua inglese per l’economia e la comunicazione aziendale a livello universitario. L’opera offre agli studenti di economia la possibilità di sv…

Il dio della bicicletta

Il dio della bicicletta

"La bicicletta ha un dio per conto suo", un soggetto particolare che si diverte a ispirare imprese folli, trasformare gregari in campioni o ridurre assi delle tappe a pedalare con la morte nello sguardo. Marco Ballestracci cantore-scritt…

Mare notte

Mare notte

Il passato restituisce dalle acque dell’Atlantico una polena di donna. Il fato restituisce al capitano Destouches l’incubo di un amore finito male, quello per la pianista italiana Claudia Ricci, conosciuta nelle drammatiche ore del naufragio del t…

Lascia un commento